Soliloquia: Nascosti in Cristo, come il sangue nelle vene.

sacred heart by theartofdarrenvannoy d55ba90"La vostra vita è nascosta con Cristo in Dio" (Col 3,3).

Fare un elogio del nascondimento su un spazio virtuale appare come dissonante.
Come fare un elogio del silenzio, parlando.
Eppure “balbettare”, perché di questo si tratta, forse può aiutare il nascondimento a cui siamo chiamati in quanto battezzati, specie in questo mese in cui facciamo vera memoria del Preziosissimo Sangue di Gesù.
Perché è importante nascondersi in Cristo?
Per un solo semplice e vitale motivo, perché si veda Lui. Emerga Lui, si respiri Lui, si porti a Lui.

Dopo il peccato d’origine, per uno sbilanciamento radicale, ogni volta che anche facciamo il servizio dell’evangelizzazione, altre volte della testimonianza, persino della preghiera, tendiamo a rubare qualcosa.
Siamo magari delle buone “penne”, forse, scriviamo benino, oppure parliamo di Lui con linguaggio “carismatico”, oppure portiamo delle “croci” uniche, altre volte siamo apostoli intrepidi, costruiamo cattedrali e sogni...

Per quanto unici, è unico anche il nostro rubare.

Appropriarci.
C’è quasi una gara nascosta, non verbalizzata, non coscientizzata, nel sentirci unici, nel sentirci speciali.

Facciamo tenere in piedi la nostra persona, la nostra autostima, a picchetti di unicità.
Io valgo. Io sono. Vanità inutile. Furto dannoso. Una corsa inutile dissipante.

Che grande errore, grossolano, misero, ingannatorio.

Non è quello che tu fai e neanche quello che tu sei, stolto, che ti rende unico, ma il Suo Amore unico per te.

Un Amore talmente unico ed inenarrabile che ti costituisce e ti desidera nell’essere, istante per istante. Ecco, ora. Rallegrati.

Perché mendicare sulla moltitudine degli idoli?

Per questo ripeti a te stesso, sempre più giù, lasciando lavorare il dolce scalpellatore: non c’è più grande carisma che la resa di ogni carisma.

La resa.

Il nascondimento. Più sei nudo, spogliato, minore, più sei inutile, più raggiungi la tua vocazione.
Essere nascosto in Cristo.
Non gareggi per emergere, ma per scomparire.

Attento però.. Anche qui ci può essere una truffa. Quella della falsa umiltà.

Un orgoglio sopraffino, una truffa da manuale. Vertiginosa.
No, no.

Scomparire per cessare di guidarti ed incominciare a farti guidare.

Cogliere la vocazione del precursore. Diminuire.

Portare allo sposo e fare in modo che chiunque non si ricordi più di te ma del più bello tra i figli dell'uomo.
E' la solitudine del servo che esulta della compagnia del suo padrone.

L'obiettivo del vero genitore.

Non è in gioco poco, ma tutto. Guardati!
Rischi di non essere più precursore, ma avversario. L’anticristo.

Specie quando ti stimano, ti pensano come un uomo di Dio, una donna di Dio,
fai molte cose per Lui...

Invece non gli appartieni, lo ostacoli.

Perché non precorri, non porti a Lui, non scompari, ma ti metti davanti dicendo: io, io, io.

Ma, caro professionista del furto della grazia.. lo fai non in maniera plateale, ma in maniera furba, come Giuda, anche lui, come te, ladro.

Magari scrivendo queste poche righe.

Invece Maria, la sempre ancella, è come il cuore, il sangue: nascosta in Cristo.
Qui il Padre ci aspetta.
Qui lo Spirito porta.
Qui non voglio più tremare della grande paura… nascosto in Te.
Nascosto, anche se mi vuoi esposto.
Nascosto, se dimenticato.
Nascosto, anche se solo.
Nascosto, anche se inutile.
Nascosto nel Tuo sguardo.
Qui germoglia il senso di Chiesa.

Grazie per tutto, ma proprio tutto ciò che mi copre di velo
e per tutto ciò che ti svela,
oh Cristo!


Sabato della I settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.