Newsletter ilcattolico.it

 
contact
La nostra newsletter ti consente di ricevere settimanalmente i nostri principali rilanci stampa,
le catechesi e tutti i momenti formativi e le campagne del sito.

Iscriviti, ti aspettiamo, clicca il link qui sotto per accedere alla pagina.

Avvenire quo vadis? Qui l'articolo

Avvenire e Luciano Moia, per serietà deontologica, dovrebbero chiedere scusa. E qualcuno dovrebbe prendere provvedimenti verso lo spot che si fa alla "gestazione per altri" (un uso inappropriato e schifosissimo del termine politicamente corretto) nel terreno fervoroso di alcuni di spingere sul DDL Zan.
 
In a message to members of the Focolare Movement at a conference on Integral Ecology, Pope Francis says the common good of the human family and the created world demands urgent action against poverty and injustice.
Leggi su Vaticannews.va


 
Il Cairo (Agenzia Fides) – A poche ore dall’apertura delle urne per le elezioni parlamentari egiziane, fissate per sabato 24 e domenica 25 ottobre, diversi Vescovi copti ortodossi diffondono nelle proprie diocesi sparse in tutto il Paese delle “dichiarazioni-fotocopia” per ribadire l’equidistanza della Chiesa copta dai candidati e dalle diverse formazioni politiche, e per invitare nel contempo tutti i cittadini a dare prova del loro senso civico e del loro attaccamento alla Patria, esercitando il diritto di voto. Anba Makarios, Vescovo della diocesi copta ortodossa di Minya, ha ricordato che la partecipazione alle elezioni esprime il senso di appartenenza alla nazione, e rappresenta nel contempo un “dovere civile” e un “diritto divino”. 
Leggi su Agenzia Fides


 
Si tratta probabilmente di un ceceno combattente ad Idlib. Finora la polizia ha fermato sette persone, fra cui due studenti, il padre di una studentessa e un imam radicale, tre amici dell’assassino. Oggi, nelle moschee si leggerà un messaggio del Consiglio francese per la fede musulmana.
Leggi su Asianews.it


 
Ad Al Fidar, sulla costa, a circa 30 chilometri dalla capitale, i padri di don Bosco da tempo si rivolgono ai giovani di tutte le età e provenienze, con un’offerta diversificata di attività legate all’oratorio e al volontariato. Iniziative anche per le famiglie. Parla don Simon Zakerian da Beirut.
Leggi su Agenzia Sir


 
(Peter Anderson) Ecumenical Patriarch Bartholomew was in Rome, October 19-22.  (link)  The primary purpose of the visit was to participate in the international meeting of prayer for peace, “No One Is Saved Alone – Peace and Fraternity,” organized by the Sant’Egidio Community as well as to receive an honorary doctorate degree from the Antonianum (the pontifical university operated by the Franciscans).   On October 19, the Ecumenical Patriarch conducted a prayer service at the Basilica of Santa Maria in Trastevere (the parish church of Sant’Egidio).  A video of the entire service can be watched at (link)  The full text of the Ecumenical Patriarchate’s reflections at the service can be read in Italian at (link). The reflections included:  “And how much better to begin our visit to Rome, if not by gathering together in prayer and giving praise and glory to our common Father who is in heaven, together with brothers whom we consider ‘friends,’ in the deepest and most evangelical sense of the term.”  
Leggi su ilsismografo.blogspot.com


 
Dietro alla cosiddetta “contraccezione d’emergenza” si nascondono farmaci con potenziali effetti abortivi, come dimostrano gli studi sperimentali. L’aborto è l’uccisione diretta di un essere umano innocente, di fronte alla quale - come insegna la Chiesa - non c’è legge civile che tenga. È perciò un dovere morale esercitare l’obiezione di coscienza e rifiutarsi di vendere quei farmaci. L’appello di Iustitia et Pax, Cultura Cattolica e Osservatorio van Thuân.
Leggi su lanuovabq.it


 
Alla Conferenza internazionale “The milestones of the Integral ecology for a human Economy", promossa online dalla Fondazione Centesimus Annus pro Pontifice, il videomessaggio del cardinale segretario di Stato vaticano riprende i temi centrali della "Laudato si'" integrandoli con la recente Enciclica "Fratelli tutti". L'invito è a rifondare un modello di sviluppo e di crescita che ponga al centro la dignità dell'uomo.
Leggi su Vaticannews.va


 
In questi giorni, è riaffiorato il controverso tema delle cosiddette “unioni civili”, sia in ambito cattolico sia ambito laicista: numerose sono state le strumentalizzazioni di un ambito sul quale, in realtà, la Dottrina, fondata su Scritture, Tradizione e Magistero. Evidentemente, le coscienze sono in alcuni casi assuefatte dall’ideologia, in altri confuse quanto ai retti contenuti e necessitano di essere aiutate.
In questa puntato, quindi, ripercorriamo alcuni documenti in cui la Chiesa si è espressa a riguardo e offriamo l’opportuna chiarezza sull’utilizzo di termini erronei che ricorrono di frequente, come ad esempio quello di “persona omosessuale”.
Leggi su www.radioromalibera.org


 


INTRODUZIONE

1. Diverse questioni concernenti l'omosessualità sono state trattate recentemente più volte dal Santo Padre Giovanni Paolo II e dai competenti Dicasteri della Santa Sede.(1) Si tratta infatti di un fenomeno morale e sociale inquietante, anche in quei Paesi in cui non assume un rilievo dal punto di vista dell'ordinamento giuridico. Ma esso diventa più preoccupante nei Paesi che hanno già concesso o intendono concedere un riconoscimento legale alle unioni omosessuali che, in alcuni casi, include anche l'abilitazione all'adozione di figli. Le presenti Considerazioni non contengono nuovi elementi dottrinali, ma intendono richiamare i punti essenziali circa il suddetto problema e fornire alcune argomentazioni di carattere razionale, utili per la redazione di interventi più specifici da parte dei Vescovi secondo le situazioni particolari nelle diverse regioni del mondo: interventi destinati a proteggere ed a promuovere la dignità del matrimonio, fondamento della famiglia, e la solidità della società, della quale questa istituzione è parte costitutiva. Esse hanno anche come fine di illuminare l'attività degli uomini politici cattolici, per i quali si indicano le linee di condotta coerenti con la coscienza cristiana quando essi sono posti di fronte a progetti di legge concernenti questo problema.(2) Poiché si tratta di una materia che riguarda la legge morale naturale, le seguenti argomentazioni sono proposte non soltanto ai credenti, ma a tutti coloro che sono impegnati nella promozione e nella difesa del bene comune della società.
 
Pubblichiamo di seguito il Messaggio che il Santo Padre Francesco ha inviato ai partecipanti all’incontro internazionale del Movimento dei Focolari, organizzato in collaborazione con il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, il Movimento Cattolico Mondiale per il Clima ed EcoOne, che si svolge dal 23 al 25 ottobre a Castel Gandolfo sul tema “Nuove vie verso l’ecologia integrale: a cinque anni dalla Laudato si’ ”:
 
Per la prima volta in 1600 anni non vi sono pellegrini, le perdite hanno toccato la quota complessiva di 320 milioni. L’indotto legato al settore permette il sostentamento di 10.300 famiglie. Per gli esperti una situazione peggiore dei tempi dell’intifada. Serve un piano complessivo per il dopo crisi che coinvolga anche le diocesi nel mondo.
Leggi su Asianews.it


 
Città del Vaticano (Agenzia Fides) - "Bambini e ragazzi sono protagonisti del mese missionario e dell'animazione missionaria in tutto il mondo. Sono i piccoli discepoli-missionari che evangelizzano, con la preghiera e la testimonianza di Gesù, nelle scuole, nelle loro stesse case, nei luoghi che frequentano con i loro coetanei": lo racconta all'Agenzia Fides suor Roberta Tremarelli, Segretaria generale della Pontificia Opera dell'Infanzia Missionaria, una delle quattro Pontificie Opere Missionarie che, radicata in oltre 130 paesi, opera con il motto "I bambini evangelizzano i bambini, i bambini pregano per i bambini, i bambini aiutano i bambini di tutto il mondo". 
Leggi su Agenzia Fides


 
“Numeri record sono stati registrati in occasione della beatificazione di Carlo Acutis ad Assisi”. Lo rende noto oggi la diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino. Nelle settimane dal 1° al 19 ottobre al santuario della Spogliazione sono transitate più di 41.410 persone, con una media giornaliera di 2.179 persone, regolate negli accessi attraverso le transenne e il lavoro di forze dell’ordine e volontari e controllate tutte con termoscanner. 
Leggi su Agenzia Sir


 
Karachi (Agenzia Fides) - Arzoo Raja, la ragazza cattolica rapita, convertita con la forza e costretta a nozze islamiche da un musulmano 44enne (vedi Fides 21/10/2020), ha 13 anni e non 18, come è falsamente dichiarato sull'Affidavit, la dichiarazione che i legali del rapitore hanno consegnato alla polizia per legittimare l'intera operazione e darle parvenza di legalità. In questa dichiarazione falsa, tra l'altro estorta alla ragazza, sta l'inghippo e l'inganno da smascherare per denunciare l'illegalità e la brutalità dell'atto e per poterla liberare. Come appreso dall'Agenzia Fides, su questa linea si stanno muovendo gli esponenti della Chiesa cattolica a Karachi, per affrontare il caso della tredicenne cattolica sequestrata , che scuote la comunità.
Leggi su Agenzia Fides


 
In una conferenza on line l’amministratore apostolico del Patriarcato Latino di Gerusalemme, monsignor Pizzaballa, ha descritto l’attuale scenario del Medio Oriente ricordando le difficoltà attuali e indicando la strada per il futuro: “C’è bisogno di costruire la fiducia. Il muro è anche segno della mancanza di fiducia”.
Leggi su Vaticannews.va


 
Il 22 ottobre 1978 Giovanni Paolo II iniziava il suo ministero con l’indimenticabile esclamazione, segno di fede e di coraggio. Monsignor Oder: nel tempo di pandemia l’eco di quelle parole risuona con nuova forza.
Leggi su Vaticannews.va


 
L’annuncio in un comunicato diffuso dalla Sala Stampa: “L’avvio è stato positivo, grazie alla buona comunicazione e collaborazione tra le parti”. Pubblichiamo un articolo che esce su L'Osservatore Romano di oggi per spiegare le ragioni della decisione.
Leggi su Vaticannews.va


 
È esplosa alla vigilia della memoria di san Giovanni Paolo II la polemica sul malevolo videomontaggio operato dal regista russo (e attivista omosessualista) Evgeny Afineevsky. Le tensioni scatenatesi sembrano più forti del previsto e non è possibile escludere escalations (in più direzioni). Sembra doveroso porre alcune riflessioni in calce a una vicenda nata già nell'occhio di un ciclone ideologico.
Leggi su Aleteia.org