Newsletter ilcattolico.it

 
contact
La nostra newsletter ti consente di ricevere settimanalmente i nostri principali rilanci stampa,
le catechesi e tutti i momenti formativi e le campagne del sito.

Iscriviti, ti aspettiamo, clicca il link qui sotto per accedere alla pagina.

Un donativo simbolico di 25 mila euro al PAM, come ulteriore segno di sollecitudine di fronte all’attuale emergenza globale per la pandemia.
Leggi su Vatican News


 
This year, due to the pandemic of the coronavirus, the Ecumenical Patriarchate was unable to send a delegation to the Church of Rome on the occasion of her Thronal Feast, the feast of the Holy Apostles Peter and Paul, on 29 June 2020. Nevertheless, His All-Holiness Ecumenical Patriarch Bartholomew sent the following letter to Pope Francis:
 
Il tribunale ecclesiastico di Ekaterinburg ha ridotto allo stato laicale lo starets, che accusa vertici della Chiesa e dello Stato di aver provocato una “pseudo-pandemia”. Testimonianze di abusi su bambini per la loro educazione spirituale. Il monastero dello starets è circondato dalla polizia e vigilato da “milizie volontarie” dei fedelissimi. Crescono i casi di Covid-19 in Russia e nell’Asia centrale.
Leggi su Asianews


 
The Catholic Bishops of Asia have vehemently condemned the greed of large mining operators whose negligence and arrogance, they say, caused the “heart-wrenching disaster” at a jade mine in northern Myanmar, which killed more than 170 people.
Leggi su Vatican News


 
The Holy See relaunches Pope Francis’s appeal for debt relief for nations struggling due to the economic effects of the Covid-19 pandemic.
Leggi su Vatican News


 
E' un richiamo alla Laudato Si' il tweet di oggi di Papa Francesco, in occasione della Giornata Internazionale delle Cooperative, dedicata alla lotta al cambiamento climatico. Le cooperative sono espressione della comunità e dell'amore per la propria terra. Una strada che, se percorsa, può dare molto nella salvaguardia del Creato.
Leggi su Vatican News


 
1. Un ulteriore dato che la Relazione sull’attuazione della legge 194/1978 sembra non considerare a sufficienza, nel valutare l’incidenza dei fattori che hanno occasionato la riduzione delle IVG, è quello relativo alla riduzione numerica delle donne in età fertile (da 13.961.645 del 2010 scese ai 12.945.219 del 2016), in ragione dell’invecchiamento progressivo della popolazione generale, oltre che della crescente sterilità delle coppie (l’infertilità riguarderebbe, ad oggi, circa il 15% delle coppie italiane): riducendosi sostanzialmente il numero delle gravidanze, è meno frequente il ricorso alla IVG. Sia l’uno che l’altro fattore incidono sensibilmente sulla capacità di addivenire ad una gravidanza, dunque anche sul numero di aborti, senza che alcun “merito” possa ascriversi alla Legge 194.
Leggi su Centrostudilivatino.it


 
1. Anche quest’anno, con considerevole ritardo, il Ministro della Salute ha presentato al Parlamento l’annuale Relazione sull’attuazione della legge n. 194/ 1978 (d’ora innanzi, Relazione), riferita all’anno 2018 e svolta a partire dal complesso di dati forniti dalle regioni al Sistema di Sorveglianza Epidemiologica delle Interruzioni Volontarie di Gravidanza (IVG), operante presso l’ISS, dati poi elaborati dall’ISTAT. La lettura della Relazione suggerisce preliminarmente la domanda sulla effettiva utilità che la disciplina sta avendo in vista del conseguimento degli obiettivi che il legislatore aveva scelto di darsi all’atto della sua approvazione: “Lo Stato garantisce il diritto alla procreazione cosciente e responsabile, riconosce il valore sociale della maternità e tutela la vita umana dal suo inizio. L’interruzione volontaria della gravidanza, di cui alla presente legge, non è mezzo per il controllo delle nascite” (Articolo 1).
Leggi su Centrostudilivatino.it


 
1. Rispetto a quanto considerato nel precedente appunto, vi è un aspetto che merita una particolare considerazione: riguarda i tassi di abortività tra le donne straniere. Così la Relazione: «Se nel 2018 rappresentano il 30,3% di tutte le IVG, valore identico a quello del 2017 ma inferiore al 33,0% del 2014, il tasso di abortività delle donne straniere continua a diminuire con un andamento costante (14,1 per 1000 nel 2017 rispetto a 15,5 nel 2016, 15,7 nel 2015 e 17,2 nel 2014). Le cittadine straniere permangono, comunque, una popolazione a maggior rischio di abortire rispetto alle italiane: per tutte le classi di età le straniere hanno tassi di abortività più elevati delle italiane di 2-3 volte» (ivi, p. 4).

Continua nel Centro Studi Livatino

 
La scrittrice J.K. Rowling è stata costretta a bloccare la possibilità di risponderle su Twitter, tante erano le offese che riceveva. La giornalista Monica Ricci Sargentini, firma del Corriere della Sera, è stata ripetutamente bollata come «omofoba», mentre alla scrittrice Marina Terragni sono ora dedicati pensieri così: «La parola perf. Nasci figa, muori pazza. E parecchio stronza». 
Leggi su Giulianoguzzo.com


 
Ne manca all’appello una, comunque già individuata. L'assessore Perla: 'Momento emozionante, grande segnale di speranza'
Leggi su Spoletonline.com


 
Il Rapporto annuale dell'Istat: la pandemia ha acuito le disuguaglianze sociali. La paura potrebbe portare a una ulteriore diminuzione delle nascite.
Leggi su Avvenire.it


 
Ieri sera telefonata a sorpresa di Papa Francesco a don Roberto Cassano, parroco di San Paolo della Croce, nel quartiere Corviale, a Roma. Il Pontefice aveva visitato la parrocchia il 12 aprile 2018. Il Santo Padre ha chiesto di pregare per lui e di avere cura delle persone più fragili.
Leggi su Vatican News