contact
La nostra newsletter ti consente di ricevere settimanalmente i nostri principali rilanci stampa,
le catechesi e tutti i momenti formativi e le campagne del sito.

Iscriviti, ti aspettiamo, clicca il link qui sotto per accedere alla pagina.

Pellegrini al Cristo degli abissi

A 15 metri di profondità con maschera boccaglio e pinne  anche un gruppo di giovani con disabilità La statua del Cristo degli abissi suscita profonde emozioni in tutti i pellegrini che si immergono nelle acque cristalline di fronte all’abbazia di San Fruttuoso, a Camogli. Con il volto e le braccia rivolte verso l’alto guarda il Padre, al quale chiede protezione e sostegno per chiunque si avventuri in mare: pescatori, marittimi, ...
 
Amtskirche. “Chiesa istituzionale”, ufficiale, gerarchica, ma che forse acquista il senso più profondo come di una “Chiesa funzionariale” e di funzionari. È il termine scelto dal pontefice emerito Benedetto XVI per riferirsi ad una Chiesa ripiegata su se stessa, ingabbiata in una molteplicità di vincoli pratici, spesso autoimposti, nella recente intervista realizzata con Herder Korrespondenz.
 
Lima (Agenzia Fides) - Il Perù celebra il Bicentenario della sua indipendenza, il 28 e 29 luglio. Un imponente dispiegamento di agenti di polizia in tutto il paese, soprattutto nei luoghi che ospiteranno le manifestazioni ufficiali, garantirà la pace e la sicurezza. Per questa circostanza il Presidente della Conferenza episcopale peruviana, Monsignor Miguel Cabrejos Vidarte, Arcivescovo di Trujillo, ha registrato un videomessaggio intitolato “Tutti uniti per il Perù” in cui invita a condividere “la gioia di essere eredi di una grande storia e allo stesso tempo alcune delle sfide più urgenti che si presentano oggi”.
 
Tunisi (Agenzia Fides) – La decisione del Presidente tunisino Kaïs Saïed di congelare il Parlamento, esautorare il governo e assumere i pieni poteri “è stata accolta con sollievo dalla maggioranza della popolazione, esausta di una situazione che appariva senza uscita”. Lo riferisce l’Arcivescovo Ilario Antoniazzi, alla guida dell’arcidiocesi di Tunisi, in una conversazione con l’Agenzia Fides. “Adesso - aggiunge l’Arcivescovo – sono passate solo ventiquattrore dai provvedimenti presidenziali, l’euforia sembra passata, c’è uno stato di attesa rispetto alle ulteriori decisioni che prenderà il Presidente. Ma in questa attesa, prevale ancora la fiducia e la speranza”.
 
Cari amici,
La prima e più importante caratteristica della nostra identità e dignità umana risiede nel fatto che siamo creati da Dio a sua immagine. Dio ci permette di condividere la Sua stessa Vita dandoci la ragione e il libero arbitrio, cioè una coscienza, qualcosa che è unico nell'intero universo. Con questo possiamo conoscerlo e accogliere il suo invito a partecipare alla sua vita.
 
Beit Sahour (Agenzia Fides) – Il “Campo dei Pastori”, compreso nel territorio della cittadina palestinese di Beit Sahour, è uno dei luoghi più cari alla memoria cristiana della nascita di Gesù. In quella località, secondo la tradizione, pernottavano i pastori che per primi ricevettero dagli angeli la notizia del parto della Vergine Maria, avvenuto nella vicina Betlemme. In quel luogo, dove già sorge il piccolo Santuario francescano “Gloria in excelsis Deo”, a forma di tenda beduina, circondato da un piccolo parco con degli scavi archeologici (vedi foto), nei giorni scorsi è stata benedetta la posa della prima pietra che segna l’inizio dei lavori per la costruzione di un centro di accoglienza destinato a servire quanti - pellegrini e comunità ecclesiali locali – vorranno in futuro vivere tempi e occasioni di convivenza e ritiri spirituali in quel luogo così caro ai cristiani di tutto il mondo.
 
Il Dicastero per lo sviluppo Umano Integrale, assieme alla Commissione vaticana Covid-19, pubblica un video che riunisce alcuni degli inviti e degli appelli del Papa alla comunità internazionale, perché debelli le cause della fame e tuteli la dignità delle persone e del pianeta.
 
“Pensavo che un po’ di polverone lo avrei alzato senz’altro, ma immaginavo solo a livello locale e regionale, non pensavo certo a una risonanza così vasta. Non pensavo nemmeno alla violenza e alla tanta cattiveria che ho percepito, che però mi ha fatto capire lo spessore dello scontro ideologico”. Non sono trascorse nemmeno due settimane dalla pubblicazione dell’intervento di Maria Rita Castellani sul testo del Ddl Zan che il settimanale diocesano "la Voce" incontra la Garante per l’infanzia e l’adolescenza dell’Umbria, per approfondire il tema e cercare di andare oltre quella fitta cortina di polemiche che si è innalzata sui media vecchi e nuovi. Un ufficio, quello del Garante per i minori, introdotto dalla Regione nel 2009, prima ancora che - nel 2011 - fosse istituita la medesima Autorità nazionale. La Castellani ricopre l’incarico regionale dal giugno 2020.
 
Diverse realtà della società civile di Porto Rico, preoccupate per il modo in cui si sta proponendo nelle scuole pubbliche del Paese un cosiddetto “percorso sulla prospettiva di genere”, da mettere già in atto nel prossimo anno scolastico, hanno promosso una marcia che si terrà il 14 agosto 2021, dal Campidoglio alla Fortezza della capitale San Juan. In una nota, la Conferenza episcopale portoricana afferma che i fedeli sono chiamati a “discernere liberamente” rispetto alla partecipazione, ribandendo il diritto dei genitori di educare cristianamente i propri figli. 
 
oma, 27 lug 18:14 - (Agenzia Nova) - Per la prima udienza del processo in Vaticano sull'utilizzo dei fondi della segreteria di Stato, in aula non erano presenti gli imputati, fatta eccezione per monsignor Carlino e il Cardinale Becciu. L'udienza è iniziata alle 9 e si è chiusa alle 17 con una pausa di un'ora. Gli avvocati difensori hanno presentato i loro rilievi. Si contesta, in particolare, il difetto di giurisdizione. In buona sostanza, per i legali, sulla quasi totalità dei reati contestati, la giustizia della Santa Sede non ha competenza. Gli avvocati degli imputati hanno presentato anche la loro lista dei testimoni. (Civ)  © Agenzia Nova - Riproduzione riservata.
 
«Produciamo alimenti sufficienti per tutte le persone, ma molte restano senza pane quotidiano» e ciò costituisce «un crimine che viola diritti umani fondamentali. Pertanto, è dovere di tutti estirpare questa ingiustizia». Papa Francesco torna a denunciare lo scandalo della fame che uccide, dopo averlo fatto all’Angelus domenicale, con un nuovo forte appello contro la malnutrizione contenuto nel messaggio inviato ieri al segretario generale dell’Onu, per l’apertura del pre-summit in corso a Roma, in vista del prossimo vertice mondiale sui Sistemi alimentari che si terrà a settembre a New York.
 

Suor Rita e le “ultime”

La periferia di Kinshasa non è solo un luogo povero o malmesso. È una porzione di territorio dimenticato da tutti, tranne che da Dio. L’85% della popolazione vive, anzi sopravvive, al di sotto della soglia di povertà assoluta con meno di un dollaro al giorno. E alto è il numero delle ragazze madri che non sanno neppure mettere una firma su un documento, né svolgere un impiego. Sulle ferite di questa gente, il lavoro di suor Rita Mboshu-kongo è come una carezza. La religiosa coordina le varie attività della Fondazione «Papa Francesco per l’Africa» che ha l’obiettivo di promuovere lo sviluppo integrale dei più vulnerabili, in particolare donne e bambini.
 
Nuovo appello e profonda preghiera al Signore perché dia consolazione al popolo birmano. Se ne fa portavoce l'arcivescovo di Yangon nell'omelia domenicale con cui ha parlato alla gente fiaccata da emergenze a diversi livelli: Covid, mancanza di ossigeno e di medicinali, conflitti, violenze e uccisioni, collasso dell’economia e disoccupazione.
 
Fernando Karadima, the Chilean priest convicted and expelled from the Catholic Church for sexual abuse, died on Sunday night at the age of 90.
 
Beirut (Agenzia Fides) – Occorre fare tutto il possibile per far nascere un nuovo governo libanese entro il 4 agosto, giorno in cui cade il primo anniversario della tremenda esplosione che quasi un anno fa ha devastato il Porto di Beirut, provocando quasi 200 morti e più di 6mila feriti. Il richiamo urgente a non far passare quella data simbolica senza aver dato un nuovo esecutivo al Paese dei Cedri è stato rivolto ai politici libanesi dal Cardinale Béchara Boutros Raï, Patriarca di Antiochia dei maroniti, durante l’omelia della celebrazione eucaristica da lui presieduta domenica 25 luglio a Diman, nella chieda della residenza patriarcale estiva.