Newsletter ilcattolico.it

contact
La nostra newsletter ti consente di ricevere settimanalmente i nostri principali rilanci stampa,
le catechesi e tutti i momenti formativi e le campagne del sito.

Iscriviti, ti aspettiamo, clicca il link qui sotto per accedere alla pagina.

".. qui contra spem in spe credidit.."

".. qui contra spem in spe credidit.."
Rm. 4,18

 
«Il Figlio dell’uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?». Parole molto serie. Chi conserverà la fede? Chi è forte e ben difeso? Secondo la parabola di questa domenica sarà qualcuno simile ad una povera vedova che non si rassegna all’ingiustizia subita dal suo avversario.
Leggi su L'Osservatore



 
ERUSALEMME – Martedì 8 e mercoledì 9 ottobre 2019, gli Ordinari cattolici di Terra Santa si sono riuniti in assemblea plenaria presso i locali del Christian Information Center, di proprietà della Custodia. All’ordine del giorno, tre temi molto sensibili e di stretta attualità per la Chiesa di Terra Santa: la formazione integrale dei migranti, la redazione del Codice Etico e la lotta al fenomeno del clericalismo.
Leggi su Ipj.org



 
I Padri dell’assemblea in Vaticano si interrogano sulle emergenze dell’Amazzonia: la questione migratoria di cui sembra farsi carico solo la Chiesa, la scarsità di sacerdoti, una liturgia dal «volto indigeno»
Leggi su LaStampa.it



 
Dallas, al termine del processo in cui Amber Guyer, la “cop-woman” omicida, è stata condannata a 10 anni di prigione per l’omicidio di un giovanotto di colore, Brandt Jean, fratello della vittima, ha pubblicamente dichiarato di perdonare la colpevole.
Leggi su Aleteia.it



 
Il capo della Gendarmeria e il passo indietro per la fuga di notizie: "Dalla città tanti messaggi. Niente in cambio, riparto da zero. Sì, speravo si facesse avanti chi ha tradito.."
Leggi su Lanazione.it



 
La sosta al Santuario mariano dopo la partecipazione alla Convocazione Regionale del Rinnovamento nello Spirito.
Leggi su Madeinpompei.it



 
Di fronte ai tragici fatti che segnano la sorte della Siria, e dei nostri fratelli nella fede, nel giorno della Memoria di Sant'Ignazio di Antiochia, Patrono della Siria, invitiamo tutti i credenti a un gesto di preghiera che rinnovi il grido al Signore perché in quella terra, come in tantissimi altri posti nel mondo, ritorni la pace e la possibile convivenza tra gli uomini di ogni fede. 
Leggi su OraProsiria



 
Intervista a monsignor Antranik Ayvazian, sacerdote armeno cattolico che opera tra Hassaké e Qamishli. Mentre prosegue l’operazione militare turca nel nord-est della Siria, chi scappa dalla zona dei combattimenti - spiega - ha bisogno di cibo, vestiti, materassi, coperte, perché è in arrivo la stagione fredda. Ad aggravare la situazione, la fuga di centinaia di jihadisti.
Leggi su Vatican News



 
«Come sempre ognuno ha i propri interessi, ma saremo noi cristiani a pagarne le conseguenze». Con profonda amarezza monsignor Jacques Behnan Hindo, arcivescovo siro-cattolico emerito di Hassaké-Nisibi nella zona curda di Siria, commenta ad Aiuto alla Chiesa che Soffre le notizie che giungono dal confine tra Siria e Turchia. Due cristiani sarebbero stati uccisi ed altri feriti nell’ambito di un attacco avvenuto nelle scorse ore alla Chiesa di San Giorgio a Qamishli.
Leggi su Acs-italia.org



 
Dopo che stamattina il dott. Andrea Moscatelli, primario di Rianimazione del Gaslini, insieme ad un collega anestesista e personale infermieristico è partito a bordo dell’aero-ambulanza jet da Genova, possiamo confermarvi che la piccola Tafida è stata imbarcata all’aeroporto di Biggin Hill a Londra ed è decollata per arrivare finalmente in Italia, all’aeroporto Colombo poco dopo le 19-19.15.
Leggi su Breviarum.eu



 
Oltre 5000 persone sono state evacuate oggi dal Centro di ricezione e accoglienza dell’isola greca di Samos dopo che ieri sera un incendio è divampato alle porte dell’area. I disordini sono iniziati con uno scontro tra migranti afghani e siriani all’interno del campo, seguito dall’intervento della polizia che ha usato i gas lacrimogeni per disperdere la folla.

 

Cristiani per la pace in Siria

di RICCARDO BURIGANA

Le Chiese chiedono la fine della guerra, la fine delle sofferenze per gli uomini e le donne della Siria: è tempo di costruire la pace, il rispetto, la giustizia dopo anni di atrocità: in questo modo il pastore luterano Olav Fykse Tveit, segretario generale del Consiglio Ecumenico delle Chiese, si è espresso, in una dichiarazione ufficiale, per esprimere la propria preoccupazione per le conseguenze dell’operazione militare della Turchia nella Siria settentrionale.
 

PERCHÉ CRISTIANI A GERUSALEMME


Sabato 26 ottobre a Roma un incontro per conoscere meglio e visitare con coscienza la Terra di Gesù
 
Con il proseguire dello scontro nella Siria nordorientale, nel Kurdistan iracheno aumenta il timore di massicce ondate di profughi della stessa entità di quelle giunte nell’estate del 2014 dopo l’invasione della Piana di Ninive da parte di ISIS.
Leggi su Acs-Italia.org