La Bibbia alle Olimpiadi: è la censura di sempre

Ogni atleta o visitatore potrà portare solo “una Bibbia” per “uso personale”. Tutto il resto sarà considerato “propaganda” punibile secondo le leggi cinesi. Vietati in modo assoluto i testi della Falun Gong e incontri con le comunità sotterranee. Tutto il mondo sperimenterà la repressione religiosa “made in China”. Continua su Asia News