Lo Zimbabwe affamato «in ostaggio» di Mugabe

Il presidente dello Zimbabwe, Robert Mugabe, è ormai in preda ad un delirio d'onnipotenza che lo porta a respingere qualsiasi compromesso negoziale con i suoi avversari politici. Continua su Avvenire