Rassegna stampa etica

Il mito dell’eutanasia che «si fa ma non si dice»

Il mio lavoro di medico che si occupa di curare quei pazienti che non hanno possibilità di guarigione, attraverso la grande opportunità che offrono le moderne cure palliative, mi permette di aprire una finestra su questa realtà, alla quale è necessario accostarsi, per sgombrare il campo dai troppo facili luoghi comuni che le si associano abitualmente da chi non è un esperto del settore, come dalla volontà di incasellarla in una logica di domanda e risposta, solo per ricordare quanto recentemente è stato raccontato dalle pagine del vostro giornale (mi riferisco alla vicenda del questionario Italeld). Continua su E' Vita