Rassegna stampa Speciali

Gli auguri di Mons. Agostino Marchetto

agnus deiNel ricordo delle Litterae communionis dell'antichità, mi permetto d'indirizzare comunitariamente a Voi, Amici o Conoscenti, questo cordiale augurio pasquale. 

Anche nella formulazione mi rifaccio al passato, pur recente, un pensiero giustamente pasquale di Papa Francesco (v. infra).

A Voi ogni Bene, "coronati" tutti di spine, più o meno. E' l'aspetto di croce, di passione, di ogni Pasqua di risurrezione e di vita. E preghiamo gli uni per gli altri se riceviamo questa Grazia.

+ Agostino

«La sua risurrezione non è una cosa del passato; contiene una forza di
vita che ha penetrato il mondo. Dove sembra che tutto sia morto, da
ogni parte tornano ad apparire i germogli della risurrezione. È una
forza senza uguali. […] Nel mezzo dell’oscurità comincia sempre a
sbocciare qualcosa di nuovo, che presto o tardi produce un frutto. In
un campo spianato torna ad apparire la vita, ostinata e invincibile. Ci
saranno molte cose brutte, tuttavia il bene tende sempre a ritornare a
sbocciare ed a diffondersi. Ogni giorno nel mondo rinasce la bellezza,
che risuscita trasformata attraverso i drammi della storia. I valori tendono sempre a riapparire in nuove forme, e di fatto l’essere umano è
rinato molte volte da situazioni che sembravano irreversibili. Questa è
la forza della risurrezione e ogni evangelizzatore è uno strumento di
tale dinamismo» (Evangelii Gaudium, 276).

Martedì della XV settimana delle ferie del Tempo Ordinario

S. Camillo de Lellis, sacerdote e fondatore (1550-1614)

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.